Come muoversi

Anche se il mezzo per eccellenza che permette di vedere tutti i paesaggi della California è l’automobile, i turisti molto spesso gli preferiscono l’aereo, anche e soprattutto per le volte in cui il tempo a disposizione non è tantissimo ed in questo si rivela il mezzo ideale per accorciare le distanze in termini di ore tra nord e sud.

I collegamenti con gli aerei sono garantiti tra le città più importanti: le due megalopoli Los Angeles (zona nord) e San Francisco (zona sud) e più verso il confine con il Messico anche Sacramento e San Diego.

In queste città gli aerei funzionano alla stregua di una “navetta” con voli della durata di tre quarti d’ora a prezzi che fanno venir gola molto più che rispetto ai bus. Per gli spostamenti non è necessario prenotarsi in anticipo e ci si può anche presentare all’ultimo momento proprio come si fa con i normalissimi treni navetta urbani qui da noi.

Nelle metropoli un mezzo comodissimo per spostarsi è la metropolitana. Una delle ultime ad essere state implementate è la “blue line” che collega il downtown di Los Angeles alla Long Beach.

speed limit

Foto Pubblico dominio di Federal Highway Administration – MUTCD

Il bus può essere una buona possibilità per visitare molte destinazioni diverse da quelle delle grandi città, si fermano in oltre cinquecento città differenti e il biglietto può essere acquistato direttamente sul mezzo al momento della partenza. Per verificare le percorrenze e le tratte, c’è il sito internet www.amtrak.com.

I treni invece non sono particolarmente utilizzati, anche se negli ultimi tempi stanno tentando un rilancio per via della possibilità di spostarsi con assenza di impatto ambientale.

Quando possibile il mezzo per eccellenza per le lunghe distanze però, come detto, rimane l’automobile, favorito dalla bellezza dei paesaggi e dal costo tutt’altro che alto del carburante (ebbene sì!). Il noleggio è il sistema migliore per i turisti, alcune delle migliori possibilità sono offerti dal sito www.carrentalexpress.com, sia per il versante nord di Los Angeles che per quello sud di San Francisco e si dispone quasi sempre di auto con il cambio automatico.

Il traffico a San Francisco è sempre fluente e regolare, ma bisogna star comunque attenti alla guida e al parcheggio a causa dei continui “saliscendi” delle colline su cui sorge, mentre a Los Angeles si verifica qualche problema in più con il traffico in caso di impedimenti di varia natura lungo le strade.

I limiti di velocità sono 25 o 35 miglia orarie in città e 55 lungo le freeways e le interstate, da rispettare scrupolosamente per evitare spiacevoli sorprese.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>